Attività sensoriali - 2 anni



Ultimo giorno per condividere le attività che svolgiamo insieme ai nostri duenni. 
Oggi per i #30giornidimontessori ho deciso di stilare una lista di attività dedicate all'esplorazione sensoriale, facili da realizzare, adatte ai bambini dai 2 anni in su.

1. Il gioco tattile della carta.
Questa attività serve per affinare le abilità di riconoscimento tattile e per realizzarla servono solo diversi tipi di carta, da quella ruvida, a quella liscia passando per quella vetrata. 
Maria Montessori in "La scoperta del bambino" ci spiega come sia importante inizialmente fornire il minor numero di stimoli in contrasto fra loro, per poi aumentare il numero di oggetti simili ma che presentino sempre più differenze.
L'obiettivo di questa attività è quella di far conoscere la differenza tattile tra liscio e ruvido. Ecco così che è bene iniziare con soli due tasselli di carta (vetrata e liscia) per poi aumentare come già detto, le differenze. Mostrate sempre per primi lo svolgimento della attività, descrivendo le azioni che state per compiere e nominando sempre il nome dell'oggetto (es.: disporre le carte e dire "adesso andrò a toccare le carte per capire qual è quella liscia e qual è quella ruvida", e quando la toccate dite "liscio" oppure "ruvido). Infine riposizionate la carta nel cestino e lasciate che il bambino si cimenti nella scoperta e nel gioco. E' possibile usare anche sassi, foglie, stoffe, oltre alla carta.

2. Indovina l'oggetto.
Per stimolare la memoria tattile vi suggerisco questo evergreen dei giochi basta munirsi di un sacchetto con il cordoncino, un cestino, un telo e tre/cinque oggetti di materiali e forme diversi. Posizionare gli oggetti dentro il cestino  (iniziate con pochi per poi aumentare gradualmente) e mostrateli descrivendoli al bambino, poi invitatelo a chiudere gli occhi, inserite un'oggetto dentro il sacchetto e coprite gli altri con un telo. Ora lasciate che il bambino tocchi l'oggetto dentro al sacchetto e se vedete che ha difficoltà nell'indovinarlo, dategli qualche indizio. Procedere con tutti gli oggetti una volta indovinato quello contenuto nel sacchetto. 

3. Il gioco dei colori.
I bambini si sa sono attratti dai colori decisi e brillanti, ecco perché è bene cominciare questa attività proponendo colori primari come il rosso, blu, giallo e verde. Per insegnare ai bambini a riconoscerli in modo graduale (da quelli primari a quelli secondari basta munirsi di 8 cartoncini colorati (due per colore) che andranno ritagliati rettangolarmente e che poi verranno messi in un cestino. Disponete una serie di cartoncini in modo orizzontale ed i cartoncini con i rispettivi colori in modo verticale. Mostrate come procedere ad alta voce "prendo il blu (della fila verticale) e lo posiziono su quello blu della fila orizzontale". Poi chiedete al bambino di continuare con le altre coppie. Una volta che è capace di riconoscere i colori primari è possibile passare a quelli secondari.
Oltre al cartoncino ecco un modo alternativo e divertente per abbinare i colori usando le macchinine -> qui. Ma gli accoppiamenti possono essere fatti anche con mollette, ad esempio.

4.  Il gioco dei suoni.
Un'attività "rumorosa" (e per questo divertentissima a detta di Checco) da svolgere insieme ai nostri duenni è quella che affina l'udito nel riconoscere i suoni forti da quelli deboli. Prendiamo ad esempio due coperchi ed un bicchiere di carta con un cucchiaino, disponiamoli in un vassoio e descriviamo come sempre l'azione: "prendiamo i due coperchi e sentiamo se fanno un suono forte o debole", siccome produrrà un suono forte lo posizioneremo ad esempio a destra (descrivendo sempre vocalmente l'azione), poi fare lo stesso con il bicchiere di carta ed il cucchiaino e siccome produrrà un suono debole, posizionatelo a sinistra. Continuate così con tutti gli oggetti che volete e che producono suoni forti e deboli.

5. Alla scoperta dei profumi.
Sarà che sono una persona "olfattiva" e che i ricordi della mia infanzia sono legati ai profumi ed agli odori che come la "madeleine" proustiana li riportano vivamente alla mia memoria, ma questa sicuramente è la mia attività preferita tra quelle sensoriali.
Realizzare il materiale è molto semplice: prendiamo 4/6 oggetti di profumo differente tra loro come il caffè, la lavanda, il rosmarino e batuffoli di cotone imbevuti di liquidi, qualora vi serviste di questi. Mettete poi gli oggetti in boccette o sacchetti facili da annusare e disponeteli in fila su un vassoio. Ora le attività da svolgere possono essere due: chiedere al bambino di annusare gli oggetti e di dividerli in due parti, quelli buoni e quelli cattivi invitandolo a motivare il perché di tali scelte oppure potrete chiedere direttamente di riconoscere a cosa corrisponda tale odore.

6. Il gioco dei sapori.
Simile all'attività dei profumi ecco quella dedicata ad affinare il riconoscimento dei sapori attraverso il gusto. Prendete cibi diversi fra loro come ad esempio uno dolce, uno salato, uno aspro, poneteli su dei piattini, invitate il bambino a leccarli uno alla volta e a disporre i piattini "a scala", a sinistra il dolce, a destra il salato (gli opposti) ed al centro l'aspro.






E ora condividete le attività montessoriane sensoriali e non che svolgete con i vostri duenni!
Potete farlo postando i vostri link e le immagini sulla pagina Facebook di Mini Factory oppure solo le immagini sulla bacheca Pinterest 



Fonti
Sitografia:Playful Learning- Nostro Figlio; Bibliografia: La scoperta del bambino di M.Montessori; Immagini: Pinterest


0 commenti:

Posta un commento