Pratiche quotidiane la sfida delle mamme


I primi dieci giorni di #30giornidimontessori sono appena terminati.
Oltre ad essere stata una piacevole scoperta vedere come tante mamme hanno partecipato attivamente a questa particolare sfida, è stato anche un momento di riflessione e di crescita personale grazie alle tantissime condivisioni sulla tematica "pratiche quotidiane".
Dal realizzare un ambiente a misura di bambino in grado di sviluppare in modo naturale la sua autonomia passando per tutte quelle attività quotidiane come il lavarsi ed il vestirsi, ecco tutte le immagini delle mamme che hanno accettato la sfida, che hanno messo a disposizione di tutte le altre la propria esperienza e anche di tutte quelle che sono state ispirate per migliorare il proprio modo di vivere "un po' più montessoriano".
Ed allora ripercorriamo giorno per giorno le tematiche trattate attraverso le esperienze condivise delle mamme che hanno partecipato alla sfida.

1. Inizia la sfida - Pratiche quotidiane - dal 1 al 10 Marzo
il primo dei tre temi scelti per la sfida marzolina dei #30giornidimontessori è stato dedicato alle "pratiche quotidiane" ovvero tutte quelle attività che il bambino svolge durante la sua giornata, come ad esempio prepararsi la merenda o vestirsi per uscire. Qui di seguito troverete, divise per giornate, le idee e le ispirazioni che le mamme hanno condiviso con noi in questa prima parte di sfida.

2. L'ora della merenda
Attraverso il momento della merenda è possibile aiutare i bambini ad organizzare il tempo ed a dosare le quantità più idonee a se stessi in quanto al cibo.
Scegliere cosa, quanto e come mangiare è sicuramente un'attività che rispecchia appieno il significato intrinseco del "aiutiamoli a fare da soli".



C'è chi toglie i semi dalla zucca e chi taglia la zucchina! by Marta Vettori
Prima si tolgono gli acini dal grappolo poi i semini ed infine si mangia! Daniela Valente

3. Materiali naturali
Optare per bicchieri e piatti visti "da grandi" ed inserire nel gioco oggetti reali, ecco di cosa abbiamo parlato in questo post.
Pulire casa davvero! Scopa, aspirapolvere ed olio di gomito, leggi il post de La crescita Felice 
Katia Bruno aggiunge sempre oggetti reali nel momento del gioco simbolico.

4. Prepararsi all'uscita
Come un momento spesso stressante può diventare occasione di crescita e di passi avanti verso l'autonomia dei bambini. Ecco gli ambienti dediti a questa pratica che le mamme hanno condiviso con noi.
Prepararsi all'uscita by Annalisa Monforte
Ingresso a misura di bambino secondo La Crescita Felice, leggi il post qui.
La soluzione scelta da Danae Sapere
Scomparto basso per riporre le scarpe e qualche gancio. La soluzione easy di Katia Bruno



5. Rallenta
Creare un'atmosfera di relax è alla base della buona riuscita di questa sfida, pertanto togliamo l'orologio, armiamoci di tanta pazienza e sintonizziamoci sul bambino. Ecco di cosa abbiamo parlato in questo post.

6. Collaborazione domestica

Permettere ai nostri figli di collaborare, di aiutarci nei lavori domestici, naturalmente quelli a misura di bambino, li renderà davvero felici e permetterà loro di esercitare muscoli, coordinamento, e molto altro. Ed è attraverso l'esperienza del quotidiano che i bambini costruiscono il proprio essere e le proprie conoscenze pertanto il campo migliore nel quale affinare le proprie abilità psico-motorie non può che essere l'ambiente casalingo. Ecco le foto condivise con noi dalle mamme che hanno accettato la sfida.


by Liorna Amador Creagh
Annalisa Monforte ed il suo piccolo aiutante
Qui si impasta per davvero! By Alessandra Chiesa
Acqua, sapone e piatti sporchi! by Angelisa Taromboli 
Una learning tower è la soluzione ideale per la sicurezza dei più piccoli. Federica Torzoni
La Crescita Felice ci spiega come realizzare una Learning Tower con meno di 30 euro, qui.
Prendersi cura delle piante, leggi il post de La crescita Felice qui.


7. Prendersi cura di se stessi - Montessori Style

Prendersi cura di se stessi in stile montessoriano. Lavarsi le mani, fare il bagno, lavarsi i denti sono attività dedite alla crescita della propria indipendenza, ecco perché il luogo del bagno dovrebbe essere pensato a misura di bambino. Ecco le foto condivise dalle mamme che hanno partecipato alla sfida.


Annalisa Monforte ed il suo bagno dove tutto è a portata di "manine".
Se il lavandino è troppo in alto, basta un piccolo rialzo! By Lorenza Salomone
Shej La ha optato per un lavandino "ad incastro" nel bidè!
Lavarsi i denti e poi mettersi un po' di cream, ecco il rituale pre-nanna by Katia Bruno
Una soluzione pratica by La crescita Felice, leggi il suo post qui.


8. Giorno di pausa


9. Una casa a misura di bambino
La frase montessoriana "aiutiamoli a far da soli" è sicuramente il concetto più importante e da tenere bene a mente quando vogliamo creare un ambiente capace di aiutare il bambino a raggiungere la propria indipendenza in modo naturale e in tutta sicurezza.
Ci sono tantissime cose che si possono fare per rendere l'ambiente montessoriano, come ad esempio optare per scaffali e librerie basse dove riporre attività in vassoi e cestini ma anche mettere a disposizione utensili reali adatti ai più piccoli per incoraggiare le attività di vita pratica, della cura di sé, di controllo del movimento, di grazie e cortesia.
Ecco gli ambienti condivisi dalle mamme che hanno partecipato alla sfida.


Angelica Taromboli e la sua casa a misura di bambino
Un angolo lettura coloratissimo ed accogliente by Eleonora Sommazzi 
Zona ricreativa by ArteFare Futuro
Soluzione senza letto ma direttamente con materasso a terra  Danae Sapere
Autonomia anche per i più piccoli, ecco un'idea geniale by Katia Bruno 
Letto basso ed una scatola piena di musica - la cameretta secondo Francesca Sambo
Angolo Lettura by Federica Torzoni
Un armadio a misura di bambino, un invito all'autonomia by Alessandra Chiesa
Gli ambienti pensati con gli occhi dei bambini by Eleonora Sommazzi
La cameretta secondo La crescita Felice, leggi il suo post qui.


Grazie a tutte per aver partecipato ai primi dieci giorni della sfida #30giornidimontessori. Da domani fino al 21 Marzo comincia una nuova sfida:  apprendere giocando, attività adatte a bambini da 0-3 anni per chi volesse partecipare ricordatevi di condividere i vostri post e foto sia sulla pagina Facebook di Mini Factory o direttamente nella bacheca Pinterest dedicata!









0 commenti:

Posta un commento