Il bruco di castagne


Vi ricordate il libro " Il Piccolo grande Bruco Maisazio"?
Questa potrebbe essere una divertente attività il cui risultato cambierà il modo di leggere la storia del famoso bruco affamato!
Oggi vi spiego come realizzare un buffo bruco di castagne (e con le giuste accortezze potrete anche renderlo edibile**). 
Vediamo come fare!

Materiale per il bruco NON edibile:

- Castagne (il numero lo decidete voi)
- Ago da lana
- Filo di lana
- Martello
- Chiodo a vite (e cacciavite)
- Base di legno
- Occhi movibili o feltro/carta per realizzarli
- Colla (io ho usato quella a caldo)

Come procedere:
Prendete le castagne e ad una ad una foratela da un'estremità all'altra aiutandovi con il chiodo a vite ed il martello, appoggiandovi su una base di legno per non rovinare il mobile sottostante quando il chiodo passerà da lato a lato  (per la testa ho forato orizzontalmente mentre per il corpo verticalmente ma potete fare come vi risulta più comodo). Il cacciavite vi servirà per togliere il chiodo qualora risultasse duro da estrarre.


Una volta forate le castagne prendete il filo di lana precedentemente infilato nell'ago e impilate ad una ad una le castagne! Più ne userete, più lungo sarà il vostro bruco.


Quando sarete soddisfatti della lunghezza chiudete la fila di castagne praticando due nodi alle estremità (nella parte della testa ho realizzato un nodo ed un cappio così da poterlo appendere).
A questo punto prendete gli occhi (io li ho di plastica già pronti che si trovano in cartoleria ma anche in merceria ma potete realizzarli con il cartoncino o il feltro) e fissateli nella castagna adibita a testa aiutandovi con la colla (io ho usato quella a caldo per una tenuta più resistente).
Infine "imbellettate" il vostro bruco con nastrini e quant'altro ed eccolo pronto!



Il mio Checco lo custodisce nell'armadietto di scuola come portafortuna e ne abbiamo regalato uno anche alla maestra!
Potete sbizzarrirvi con gli accessori e le lunghezze e regalarlo a chi volete voi!
Sicuramente è un craft adatto anche come attività natalizia o segnaposto! 
Un bruco mai sazio ma anche dalle mille sfaccettature ;)


**Per renderlo edibile basterà cuocere le castagne, eliminare il guscio e forarle con un ago da lana ma sostituendo il filo di lana con lo spago da cucina! Eviterei gli occhi (oppure li metterei solo nella castagna adibita a testa ma sarebbe non edibile comunque) ma abbonderei di nastrini da togliere prima di mangiare!



2 commenti:

  1. Ciao, sono Ale
    Passa da me https://sefossexsempre.blogspot.it/2017/09/buon-giorno-sentite-nellaria-profumo-di.html parlo del tuo tutoril sul mio blog.
    Un bacio.

    RispondiElimina