Relax prima di andare a dormire


L'ora della nanna arriva per tutti. "E' ora di andare a dormire", questa frase è in grado di scatenare sensazioni contrastanti, sia nei bambini che in noi adulti. Da una parte non vediamo l'ora di mettere a dormire i più piccoli per concederci, egoisticamente, un po' di tempo tutto per noi da dedicare alla lettura di un libro, alla visione di un film oppure al proprio compagno, ma al tempo stesso ci vengono i capelli dritti a ciò che stiamo per affrontare! Chi di voi non ha mai attraversato delle giornatine storte dei propri pargoli, quando andare a dormire diventa un incubo, uno stress sia per loro ma anche per noi. "Laviamoci i denti" "NO!", "Mettiamoci il pigiama" "NO!",  "Fai la pipì", "NO". Insomma, è tutto un NO e se va peggio è accompagnato da pianti e nervosismi vari.

Questo post non risolverà i vostri problemi, mi spiace disilludervi, specie in quei giorni lì, ma potrà darvi qualche spunto su come "organizzare" la vostra routine pre-nanna, perché ricordiamoci che la "routine" nella vita di un bambino è "il segreto" del successo!
Ecco le nostre attività rilassanti preferite da praticare prima di andare a dormire.
In realtà sarebbe bene organizzare il momento del "mettersi a letto" sin dal pomeriggio, optando per attività rilassanti, specie se i bambini vanno a scuola ed affrontano il tempo pieno, scegliendo sì l'attività fisica perché in grado di scaricare ansie e "pulire" mente e corpo, ma mai esagerando ed equilibrando il tutto con un bel bagno caldo post attività.



Cestino della calma

Organizzare un "cestino della calma" può essere la bacchetta magica non solo per il momento pre-nanna ma anche nei momenti "brutti" dove pianti, bizze e nervosismi ne fanno da padrona durante l'arco della giornata.
La regola numero uno è quella di renderlo accessibile, quindi va posizionato per terra nella sua cameretta sopra un tappeto oppure nella stanza che frequenta di più.
Ma che cosa mettere al suo interno?



- Un libro con le illustrazioni è da preferire sempre, anche quando il bambino è più grande ed in grado di leggere, perché tramite la lettura delle sole immagini potrà rilassarsi senza dover stancare la vista e la mente impegnandosi nella lettura di eventuali parole. [Noi abbiamo messo "La notte" di Nathalie Chouz e "Come trovare una stella" di Oliver Jeff. ]
- Una sacchetta di stoffa riempita di lavanda essiccata e di riso, da annusare e da riscaldare così che il bambino possa rilassarsi al suo tocco caldo e morbido. [Per realizzarla cucite due quadrati di stoffa di cotone (vecchio lenzuolo, coperta...) riempiti di riso e due gocce di lavanda. Scaldatela su un pentolino fino a renderlo tiepido.]
- Due palline di antistress home made ottenute riempiendo un palloncino con del riso ed uno con la plastilina o fiori essiccati di lavanda. Opta per lo stesso colore dei palloncini così che sarà concentrato sulla percezione tattile e non su quella visiva.
- Una sensory bag che potete realizzare seguendo questo facilissimo tutorial, in grado di "incantare" non solo i bambini ma anche noi adulti (provare per credere)!
- Una calming jar da realizzare a casa con una bottiglia di plastica, olio johnson, acqua, glitter e colorante alimentare. In alternativa potete sempre riempirla di riso e nasconderci dentro piccoli oggetti che il bambino scoprirà di volta in volta muovendola. (Ingredienti: - 1 barattolo di vetro con coperchio, 1-2 cucchiai di colla glitter, 3-4 cucchiaini di brillantini, 1 goccia di colorante alimentare, Acqua calda)

La peculiarità di questo cestino è quella di essere adatta sin dalla tenera età, ovvero dai 10 mesi in su (il mio treenne infatti la usa sin dai tempi in cui produceva dalla bocca più saliva che parole) e produrrà interesse anche quando i bambini saranno più grandi!



Attività che conciliano il sonno

Qui di seguito alcune attività personalmente testate e funzionanti da fare prima di andare a dormire al fine di conciliare il sonno.

- GIARDINO ZEN
Lo zen garden alla lavanda è una di quelle attività che adoro e che non è mai mancata in ogni casa che ho abitato. Questa passione l'ho trasmessa con grande successo a mio figlio, apportando però delle modifiche davvero rilassanti ed adatte alla sua età! Per realizzarne uno vi basteranno delle piccole palettine e secchielli (quelli per le bambole per intenderci), un vassoio (quelli dell'Ikea in plastica o quello di legno tipico montessoriano sono da preferire) ed il trucco magico: lavanda essiccata o fiori di tisane rilassanti! Giocare con questo giardino ai travasi, oppure riproducendo con le dita delle forme geometriche, lettere, numeri o simboli sono delle attività in grado di trasmettere tranquillità e di liberare la mente rilassandola insieme al corpo intero.



-  GIOCO SIMBOLICO
Anche il gioco simbolico (ne abbiamo parlato qui) ha una parte importante nella fase pre-nanna. Avere un bambolotto da accudire non dovrebbe mai mancare, sia che abbiate bambine femmine che bambini maschi. Infatti "Giocando con le bambole il bambino si esercita ad esprimere i suoi sentimenti e ad elaborare le sue esperienze. Nella bambola vede se stesso; le dà vita e la anima con la sua fantasia."[fonte: http://www.pizzingrillo.it/percb.htm] sia essa in plastica acquistata al supermercato, oppure una più costosa bambola Antonio Juan ed ancora, una Waldorf realizzata a mano. Così, giocare ad accudirla, cambiandole il pannolino, mettendole il pigiama, cantandole una canzoncina e mettendola nel suo lettino aiuterà il bambino ad anticipare la routine delle attività che a breve andrà a compiere anche lui.


- YOGA
L'ultima attività da praticare prima di infilarsi sotto le coperte per leggere un bel libro con in sottofondo un cd di Bach (noi abbiamo questo) è lo yoga per bambini. Non vi spaventate, nessuno vi chiederà di assumere strane pose, lo yoga di cui parlo prevede qualche semplice posa da fare insieme, così aiuterà a rilassare non solo il bambino ma anche noi adulti. (Quando Checco era ancora molto piccolo ho acquistato il libro "Yoga per mamma e bambino" che spiega in modo semplice come praticare questa rilassante attività). Dopo aver fatto un bel bagnetto caldo e dopo aver infilato il pigiamino, sedetevi comodamente sul lettone o su un morbido tappeto, abbassate le luci, se volete inserite già il cd di Bach (o cercate video su youtube dedicate alle canzoni yoga per bambini) e cominciate a respirare profondamente stando seduti a gambe incrociate.
Le prime volte vi consiglio di praticare solo un paio di posizioni per poi aggiungerne altre di volta in volta.

Il saluto alla luna: mettiti in piedi ed allunga le braccia e la schiena come se volessi toccare la luna. Fai un respiro e mentre espiri piegati in avanti fino a raggiungere la punta dei piedi. Ora riallungati al cielo inspirando. Ripeti per altre quattro volte la sequenza. 
Spremitura: sdraiati sulla schiena ed abbraccia le ginocchia dopo averle portate al petto. Mentre inspiri arrotonda la colonna vertebrale appoggiando la fronte alle ginocchia. Torna con la schiena schiacciata a terra espirando. Ripeti la sequenza per quattro volte.
Stella dei desideri: questo è l'ultimo esercizio (prima potete aggiungerne altri come indicati dalla tabella) ed è totalmente meditativo, progettato per preparare la mente al sonno. Per liberare la mente dallo stress e spostare la concentrazione su qualcosa di positivo basterà distendersi sulla schiena e ad occhi chiusi immaginare una stella. A voce alta oppure in silenzio potrai comunicarle quello che ti piacerebbe fare l'indomani oppure esprimere desideri ed ancora ricordare piacevoli sensazioni ed azioni svolte durante la giornata appena terminata o del passato. Io sono solita chiedere anche qual è stata la sensazione più brutta provata ma è importante che questa domanda non venga posta né come prima né come ultima. Cliccando sull'immagine che segue verrete reindirizzati al sito dove sono presenti sei pose da realizzare insieme ai vostri bambini.


E se i vostri bambini sono neonati? Nessun problema! Di esercizi ce ne sono anche per loro. Cliccando sull'immagine qui di seguito verrete reindirizzati alla lista completa!

















Praticare lo yoga prima di andare a dormire è un ottimo modo per liberale la mente e rilassarsi ma attraverso questa disciplina è possibile anche aiutare i vostri figli a gestire le proprie emozioni. Scopri di più leggendo l'articolo Yoga per bambini.



Leggere fiabe ed ascoltare musica rilassante 

Infine, coricatevi nel letto, e se ancora non lo avete fatto, abbassate le luci e mettete della musica rilassante e cominciate a leggere una fiaba (se volete potete dare un'occhiata alle liste consigliate divise per fasce d'età che trovate qui). Ricordate di modellare la voce, rendendola piacevole, usando tonalità basse ed usando una ritmica calma, scandendo bene le parole, allungandole e amplificando le pause quando necessario.

Shhhh.... buona notte e sereno riposo a tutti.

2 commenti:

  1. Ciao, mi puoi dire per favore quanto olio metti nella calming jar? Lo usi al posto della colla? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, questi sono gli ingredienti!
      Un abbraccio e grazie!

      - 1 barattolo di vetro con coperchio
      - 1-2 cucchiai di colla glitter
      - 3-4 cucchiaini di brillantini
      - 1 goccia di colorante alimentare
      - Acqua calda

      Elimina