Impacchettare i regali

Nella Mini Factory del Natale ci piace tutto!
Ci piacciono soprattutto i regali, anche quelli finti. Sì avete capito bene, perché i regali si aprono solo una volta ma qui, nella tana del riccio un gioco che va fortissimo è quello di scegliere degli oggetti in casa, impacchettarli e donarli ogni giorno ad ogni componente della famiglia!
Ed è proprio in questo periodo dell'anno che si può implementare il concetto di grazie e cortesia di cui la Montessori ha parlato nei suoi libri ma anche di esercitare la motricità fine.
E, poi, non potete immaginare che spasso aprire il pacchettino e trovare un oggetto magari dimenticato ma soprattutto, il divertimento sta proprio nell'impacchettare!



Quello di cui avrete bisogno è davvero poco ed è già presente nelle nostre case.
Carta da regalo, nastri e coccarde, nastro adesivo, forbici a punta arrotondata e naturalmente oggetti presenti in casa (e perché no in soffitta, di quelli dimenticati). Questa attività la consiglio dai 3 anni in su ma con l'aiuto di un genitore è possibile proporre questa attività anche prima.



Ad esempio con mio figlio abbiamo iniziato ad esercitare le sue capacità di taglio con le forbici già intorno ai 18 mesi, mentre ora che ha quasi quattro anni, riesce a svolgere l'intera attività in modo del tutto indipendente, e non solo, confeziona pacchetti regalo meglio di un elfo di Babbo Natale.



***************

Questo post fa parte dell'iniziativa "Handmade Christmas 2016 - Gifts" indetta dal gruppo The Creative Factory


Fate visita alle mie amiche ed ai loro craft se volete trovare la giusta ispirazione per realizzare meravigliosi pacchetti da mettere sotto l'albero.

Qui di seguito trovate i link ai loro craft!



11 commenti:

  1. Molto interessante. Penso che i bambini, se adeguatamente seguiti, imparino molto e si rendano indipendenti molto presto. Incartare i regali sembra una cosa da niente ma aiuta molto la psicomotricità.
    Buon Natale e un sereno anno nuovo.
    Un bacione Licia

    RispondiElimina
  2. Questo gioco è assolutamente sa fare, anche per riscoprire il valore di cose magari messe da parte
    Grazie mille dell'idea.
    Ketty

    RispondiElimina
  3. Bella idea!
    I bambini saranno stati felicissimi!
    E' proprio un bel gioco da fare con loro.
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  4. Che bello! mi piace l'idea di far fare dei regali tra fratelli!

    RispondiElimina
  5. Che bella idea quella di ridonare qualcosa che magari si era dimenticato in qualche angolino. Complimenti al tuo elfetto!
    Buone feste
    Silvia

    RispondiElimina
  6. Non sono mamma, ma ho letto con molto piacere questo post. È sempre bello vedere delle piccole manine impegnate a creare e a dare sfogo alla fantasia! ^_^
    Ti auguro un sereno Natale, a presto.
    Vale

    RispondiElimina
  7. Che meravigliosa idea questo gioco! E' necessario implementare la cortesia e il concetto del grazie. a scuola i ragazzi non sanno più cosa significhi. Tuo figlio è stato bravissimo e il post è veramente interessante.
    Buon Natale a te e famiglia
    Un bacione
    Sara

    RispondiElimina
  8. Che tenero! Sai, anche mia figlia, quando era piccina, non faceva che incartare e donarmi qualsiasi cosa trovasse in casa! Un caro augurio di Buon Natale a te e alla tua famiglia
    Sy

    RispondiElimina
  9. Complimenti per l'idea a te e per la realizzazione al tuo bimbo!

    RispondiElimina
  10. Che bella idea, i bambini saranno stati super felici :-)
    Tanti auguri di buone feste
    Flavia

    RispondiElimina
  11. Mi hai dato un'idea grandiosa...perchè mio figlio, come tutti i bambini, hanno giochi che mettono nel dimeticatoio . Riprenderli e ri impacchettarli e donarglieli secondo me è un'idea grandiosa! Per la Befana, o per il suo compleanno in primavera ne impacchetto due .
    Grazie per questo post!
    Buone Feste
    Roby

    RispondiElimina