Genitori sostenibili - il bagno


GENITORI SOSTENIBILI - IL BAGNO


come organizzare un bagno ecosostenibile adatto a tutta la famiglia


Benvenuto Febbraio! Dopo aver parlato di ecosostenibilità fuori e dentro l'armadio con consigli su come fare la lavatrice, quali prodotti utilizzare e su come e cosa acquistare per ridurre il nostro impatto ambientale come famiglia - LEGGI IL POST QUI per la LAVATRICE e LEGGI IL POST qui per l'ARMADIO -  il PROGETTO GENITORI SOSTENIBILI -LEGGI IL MACRO POST CLICCANDO QUI- questo mese è dedicato alla CURA DI SÈ attraverso l'ORGANIZZAZIONE DEL BAGNO.

Durante questi 28 giorni insieme ad altri genitori sostenibili nonché amici, affronteremo l'argomento sull'ecosostenibilità legata alla cura del proprio corpo. Realizzeremo insieme il sapone home made ma anche maschere, sali, burro cacao per le labbra e molto altro.
Non mancheranno consigli su come organizzare un bagno più green, eliminando plastica e prodotti non ecologici per sostituirli con quelli biologici, naturali e soprattutto a impatto ambientale ridotto.

| Approfondisci il progetto passo dopo passo nelle STORIE e sul feed del profilo

GENITORI SOSTENIBILI: COME ORGANIZZARE IL BAGNO


Per quanto sia il luogo più piccolo della casa, il bagno spesso offre il più alto contenuto di plastica ed è luogo pieno di sprechi. Facciamo un gioco: vai in bagno e guarda tra i prodotti che hai, quanti sono quelli di cui hai davvero bisogno. Tanti vero? Alcuni scommetto che ne ignoravi anche l'esistenza, mentre altri sono stati utilizzati pochissimo ed ora sono lì a prender polvere! Anche io tempo fa ero nella tua stessa situazione ma oggi ho un bagno più organizzato e con prodotti biologici e a basso impatto ambientale. Sei pronto a rendere la tua famiglia più ecosostenibile in bagno? Bene! Allora cominciamo.


GENITORI SOSTENIBILI: PRODOTTI ECOSOSTENIBILI PER LA CURA DEL CORPO


Prima di fare un "ripulisti" generale del bagno, ci tengo a ricordare che i prodotti che abbiamo accumulato vanno terminati o regalati e non gettati a meno che non siano degradati i scaduti. Detto questo, siamo pronti per cominciare.



• NELLA DOCCIA/VASCA DA BAGNO
Per il bagnoschiuma e lo shampoo, sono passata ai prodotti solidi. Ci sono varie aziende che producono questi prodotti, da La Saponaria e Lush, la scelta è davvero ampia.

In casa, per quanto riguarda lo SHAMPOO, ho optato per due varianti, una più delicata per mio figlio ed una più specifica per il mio tipo di capello. Entrambi però sono prodotti sfusi solidi, che indubbiamente hanno un costo maggiore (intorno ai 9 euro a saponetta) ma la loro durata è molto più lunga rispetto ad uno shampoo imbottigliato e pieno zeppo di ingredienti non naturali, che si può facilmente acquistare a basso costo nei supermercati (quelli da 3 euro). Quando si sceglie uno shampoo solido lo si fa tenendo sempre presente la propria tipologia di capelli, così da ottenre il meglio dei risultati.

Stessa cosa, vale per i BAGNOSCHIUMA che ho totalmente eliminato a favore dei saponi solidi. Molto più facili da acquistare, le classiche saponette, sono l'alternativa green per la pulizia di corpo e viso. In questo caso c'è davvero l'imbarazzo della scelta, sia per profumazioni, per tipologie di pelle, per prezzi e quantità, senza dimenticare la facilità di reperibilità di questo prodotto. E per un momento di relax, produci personalmente i tuoi SALI DA BAGNO homemade. Io uso QUESTI, che ho prodotto con la ricetta di Raffaella, la mia amica Notonlymama. Sul suo profilo Instagram (clicca qui) trovi tantissime idee per la cura del proprio corpo.

| RICETTA SAPONETTE FATTE IN CASA di STELLA |


E le SPUGNE? Se siete amanti di questo accessorio, scegliete sempre quelle naturali. Anche in questo caso ce n'è l'imbarazzo della scelta: dalle spugne di mare (non sbiancata) che sono le mie preferite ed adatte a tutta la famiglia (anche ai piccolissimi), alle spugne vegetali in loofa, ottime per eliminare le cellule morte e per un peeling tutto naturale.
E non dimentichiamoci dei guanti da bagno in canapa, delle spugne  all'olio d'oliva e al miele su base 100% naturale e delle spugne in cotone biologico.

• ACCESSORI PER LA BELLEZZA
Non sottovalutiamo l'importanza degli accessori che ci aiutano a farci belli e a tenerci in ordine.
Sto parlando ad esempio di SPAZZOLE e PETTINI, che nel mio bagno sono rigorosamente, da anni, in legno (potete trovarle in TEK o in BAMBOO) e con setole naturali. Oltre ad essere ecosostenibili, sono più delicati sui nostri capelli e risolvono il problema dell'elettrostaticità che oltre a rendere i capelli ingestibili, li spezza anche. Inoltre i denti in legno sono più delicati sulla cute ed assorbono in modo migliore la sporcizia, mantenendo la nostra cute pulita e splendente.






Dopo i capelli, passiamo ad altra peluria, in questo caso non proprio gradita: parliamo di DEPILAZIONE. Per chi è abituato ad andare dall'estetista è possibile richiedere cere naturali oppure autoprodurle, spostando il momento della ceretta direttamente a casa, risparmiando e mettendo sulla pelle prodotti naturali che non nuociono alla nostra salute. In rete si trovano tantissime ricette ma la CERETTA ARABA homemade è sicuramente la più gettonata e ve la consiglio perché testata personalmente. Se invece siete più pratiche, il RASOIO in acciaio o in bamboo è sicuramente la scelta per la quale optare. Evita sempre gli usa e getta e solo quando il tuo rasoio con il corpo in plastica sarà deteriorato, allora passa a quello in acciaio.

Per il POST DEPILAZIONE scegli per un olio fatto in casa a base di olio di mandorle e calendula oppure scegli oli naturali ad hoc.

Non dimentichiamoci della PULIZIA DELLE ORECCHIE. I cotton fioc sono un problema molto serio per l'ambiente ma in Italia abbiamo vinto una piccola battaglia a riguardo. Infatti dal 1 Gennaio 2019 sarà vietato produrre e commercializzare cotton fioc non biodegradabili, e dal 2020 saranno banditi definitivamente. Da tempo ormai, nel mio bagno sono presenti quelli in bamboo, privi di plastica e 100% biodegradabili.

Per quanto riguarda la CREMA VISO e CORPO, anche qui ci sono diverse scelte da poter fare. Io sto utilizzando la crema corpo e la crema viso di LUSH, che oltre ad essere naturali e non testate sugli animali, sono ottime per la mia pelle ma anche per l'ambiente, in quanto prive di confezioni. Anche in questo caso si può scegliere la crema più adatta al proprio tipo di pelle.
Ma non è l'unica azienda che offre questa tipologia di prodotti. LA SAPONARIA è ancora una volta un'altra scelta green ottima. L'azienda offre inoltre kit per l'autoproduzione, che a mio avviso rimane sempre il metodo migliore per avere un bagno davvero ecosostenbile.
E visto che stiamo parlando di autoproduzione, ci sono davvero tantissime ricette per realizzare la propria CREMA CORPO homemade e naturale.

| RICETTA CREMA CORPO FATTA IN CASA |

- disponibile dal 10 Febbraio 2019 -

MAKE UP
Donne e mamme, tutte quante siamo legate da un segreto di bellezza: il TRUCCO. Chi più, chi meno, tutte quante abbiamo sicuramente prodotti per il make up nel nostro bagno. Io non ho molto materiale a riguardo, un po' perché sono molto acqua e sapone, un po' perché non ho proprio il tempo e la pazienza di mettermi davanti lo specchio ogni mattina. Così, a me basta un po' di cipria ed il mascara, e per le occasioni speciali rossetto e eyeliner. Nei negozi biologici è possibile trovare prodotti naturali e bio, personalmente acquisto i miei trucchi sul sito ALTRAMODA, di cui vi ho già parlato nel POST della MODA ECOSOSTENIBILE, nel quale è possibile trovare tutto il necessario per un make up a prova di make up artist.
E per STRUCCARSI vale lo stesso principio: negozi bio, LUSHALTRAMODA e molti altri, offrono alternative ecologiche ed ecosostenbili per rimuovere il trucco dal viso. Personalmente uso solo acqua e sapone ma a volte mi capita di utilizzare l'olio di cocco: basta infatti prendere una "noce" di olio di cocco da applicare direttamente sul viso ed occhi, per poi risciacquare con acqua calda, aiutandosi magari con dei dischetti in microfibra, oppure ottenuti da vecchi asciugamani.

• SUL LAVANDINO
Prendersi cura del proprio corpo è molto importante ma lo è ancor di più prendersi cura del proprio SORRISO. Una bocca sana ed ecosostenibile è possibile e ora vi racconto come ho organizzato i prodotti per l'igiene orale.



La scelta dello SPAZZOLINO è davvero molto personale. Io da anni uso per tutta la famiglia quello elettrico che non è sicuramente la scelta più green a livello ambientale, o almeno non lo era finché non ho scoperto le TESTINE RICICLABILI. Non me ne vogliano i puristi che sconsigliano testine non originali ma da profana, sento vivamente di consigliarle. Sono testine con setole in fibra di carbone e con il copro interamente riciclabile, e le produce Livecoco, azienda inglese impegnata nella sostenibilità ambientale dei propri prodotti. La compatibilità è descritta sul loro sito ma anche sotto il prodotto presente su Amazon, dove peraltro ho acquistato la confezione con due testine, a pari prezzo di due originali Oral B.
Per quanto riguarda lo SPAZZOLINO IN BAMBOO, personalmente, in famiglia, lo utilizziamo quando viaggiamo. Sicuramente è la scelta più green in assoluto ma spesso la sua "consistenza" può dar fastidio alla bocca. Ce ne sono di diversi tipi, sia per qualità che per estetica e a me piacciono molto anche se la loro manutenzione richiede un po' più di attenzione, come ad esempio l'asciugarlo prima di metterlo nel bicchiere porta spazzolini, onde evitare che il legno prenda l'acqua che va a depositarsi sul fondo.

E per il DENTIFRICIO? Beh qui ci sono diverse soluzioni: da quelli in pastiglie a quelli solidi venduti in barattoli di vetro. Personalmente uso quelli di LUSH per quanto riguarda le pastiglie e quello di Georganics, azienda che offre una vasta scelta di dentifrici naturali solidi in contenitori vetro riciclabili.
Per quanto riguarda l'igiene orale dei bambini, oltre agli spazzolini morbidi kids in bamboo è possibile acquistare dentifrici naturali ed ecologici, specifici per fascia d'età e in confezioni riciclabili, in un qualsiasi negozio biologico ma ricordate sempre di acquistare quelli indicati proprio per loro e mai usare i dentifrici per adulti.
E per completare la pulizia della bocca non può di certo mancare il FILO INTERDENTALE che nel mio caso è quello di Georganics, 100% biodegradabile, in fibra di bamboo ricoperta di cera d'api, e menta, confezionato in un barattolino di vetro, non solo bello da vedersi ma buono per l'ambiente.
Un'azione che da qualche tempo fa parte della mia beauty routine del sorriso è l' OIL PULLING, una sorta di pulizia profonda della bocca che si ottiene tenendo in bocca un cucchiaino di olio di cocco per 10 minuti e che è in grado di uccidere i batteri che proliferano nella bocca. Nel mio caso, soffrendo di sinusite cronica, nella pratica ayurveda è indicato per migliorare questo disturbo. Attraverso l'oil pulling è inoltre possibile depurare l'intero organismo. Vi lascio alla lettura del POST scritto dalla mia amica igienista dentale Tatiana di My Smile Routine scritto per Notonlymama sull'OIL PULLING - LEGGI QUI -
E per una bocca davvero pulita, io uso anche il PULISCI LINGUA in acciaio, in grado di eliminare i batteri presenti sulla patina bianca che si crea sulla lingua.
Infine parliamo di COLLUTORIO e di come realizzarne con le proprie mani, uno totalmente naturale. Preparae un collutorio in casa è molto semplice, nonostante l'oil pulling rimanga la procedura più sana per la bocca, un'alternativa più veloce è sicuramente quella di fare qualche sciacquuo con il collutorio. Quelli che troviamo in commercio possono contenere ingredienti troppo aggressivi ed inquinanti, ecco perché farlo homemade può essere la scelta alternativa sana ed ecosostenibile di questo prodotto. In rete si trovano tante ricette, ma chiedete sempre prima al vostro igienista dentale o al vostro dentista.

| Se vuoi saperne di più su come scegliere lo spazzolino ecologico, clicca qui per non perderti il POST scritto da Tatiana MySmileRoutine, esperta del settore dell'igiene orale.|


GUIDA ALLO SPAZZOLINO 0-6 ANNI: E se sei alla ricerca di informazioni su come scegliere lo spazzolino adatto a tuo figlio, ho scritto un post su COME SCEGLIERE LO SPAZZOLINO DA DENTI per i bambini più piccoli. Se vuoi leggerlo CLICCA QUI.




GENITORI SOSTENIBILI: LA VERSATILITÀ DELL'OLIO DI COCCO NELLE BEAUTY RICETTE HOMEMADE

Come avete potuto notare, l'olio di cocco è ricorrente nei vari punti trattati sull'argomento, durante tutto il post. Per me è come avere una bacchetta magica, grazie al quale è possibile realizzare tantissimi prodotti per il corpo. Di seguito vado a descrivervi quelli che ho testato personalmente e che utilizzo quotidianamente o che mi è capitato di utilizzare.

- MASCHERA CAPELLI: Per rendere la chioma morbida, liscia e ben idratata, una volta a settimana mi concedo una mezz'ora di relax, durante la quale sorseggio una buona tazza di tè (freddo in estate e caldo in inverno), leggo qualche pagina del libro che ho sul comodino, il tutto con in testa una maschera fatta solo di olio di cocco. Stando attenta a non metterlo direttamente sulla cute, spalmo due cucchiaini precedentemente sciolti a bagno maria di olio di cocco su tutta la lunghezza dei capelli, che poi vado a raccogliere e avvolgere all'interno di un asciugamano in lino, a mo' di turbante. Trascorsa la mezz'ora, sciacquo bene e procedo con il lavaggio classico dei capelli. Vi assicuro che il risultato è a prova di hair beauty spa!

- DEODORANTE: non storcete il naso! Vi assicuro che questo deodorante funziona davvero, lo ho utilizzato in estate e mi sono trovata bene come con un qualsiasi altro deodorante in commercio. Per realizzare il deodorante naturale fatto in casa  basta mettere in un vasetto di vetro 3 cucchiaini di olio di cocco, 3 cucchiaino di bicarbonato, e 2 di burro di karité o di amido di mais (più qualche goccia di olio essenziale preferito).

- SCRUB CORPO IDRATANTE: insieme allo zucchero, l'olio di cocco è un'ottimo scrub naturale per tutto il corpo, senza dimenticare che utilizzato da solo aiuta a combattere le smagliature e a prevenirle.

E tu hai qualche consiglio su come utilizzare in modo alternativo l'olio di cocco?
Scrivilo nei commenti qui sul blog o sotto al post di INSTAGRAM che trovi cliccando qui.

GENITORI SOSTENIBILI: IL BAGNO DI LATTE

L'acqua è sicuramente un elemento privilegiato per i bambini, specie nei primi mesi di vita. Un ambiente ben conosciuto, visto che è proprio nell'acqua che tutti noi passiamo i primi nove mesi di vita.

<< Il bagnetto non ha solo la funzione di "pulizia" ma ha la funzione di: attivare la circolazione sanguigna e la traspirazione cutanea ma soprattutto stimolare la sensorialità. >>

In commercio si possono trovare tantissimi prodotti naturali e bio che rispettano i più svariati PH della pelle, e che sono adatti anche per lavaggi frequenti e quotidiani. Tutto sta nello scegliere il prodotto giusto.

Ma quello di cui voglio parlarvi riguarda più l'aspetto relazionale e di come il bagnetto possa diventare attività rilassante, capace di trasmettere tranquillità e conciliare il sonno.

Ho spesso sentito pareri discordanti a riguardo. Ho amiche che vivono l'esperienza del bagno dei propri figli come momento di caos e confusione! Schizzi, giocattoli buttati dentro la vasca ed concitazione ne fanno da padroni! Certo. Ed è tutto normale. Basta pensare a quando la mattina ci facciamo una doccia tonificante per uscire di casa ed affrontare una giornata lavorativa.

Però c'è anche l'altro lato della medaglia. A fine serata, ci concediamo un bagno rilassante, per levarci di dosso lo stress accumulato. Lo stesso vale per i bambini. È quindi fondamentale la modalità con la quale si propone questo momento.
Pertanto si può far vivere il momento del bagnetto in due differenti modi: GIOCOSO oppure RILASSANTE. Nel primo caso è il gioco da farne da padrona. Per i bambini più grandi si possono scegliere sali da bagno homemade o bath-bomb (io le trovo da LUSH ma si possono realizzare anche homemade) capaci di rendere l'acqua davvero speciale!
Ma quando il bagnetto diventa RITUALE DELLA NANNA, prima di andare a dormire, bisogna cambiare completamente approccio. Luci soffuse, magari quelle naturali delle candele, musica rilassante (Bach per i bambini è un MUST) e qualche lettura a bassa voce sono capaci di rendere questo momento unico. Inoltre possiamo scegliere una volta ogni tanto di proporre dei BAGNI DI LATTE.




Oltre ad alleviare rossori e stress cutaneo, renderà ancora più piacevole questo momento. Basterà riempire la vasca e aggiungere del latte. Di solito io uso 1 lt di latte per una vasca piena di acqua ed aggiungo delle gocce di essenza naturale (arancia o lavanda).
Consiglio anche di mettere a disposizione del bambino un cestino con dei fiori e della frutta tagliata che potrà mettere all'interno della vasca così da rendere il bagnetto un'esperienza sensoriale completa.

Ah, è l'ideale anche per noi genitori!

GENITORI SOSTENIBILI: UN BAGNO A PROVA DEI PIÙ PICCOLI

Prima di concludere il post dedicato all'ecosostenibilità in bagno, vorrei spendere due righe per parlarvi di come organizzare un bagno a prova di bambini.
Durante la sfida dei 30 giorni di Montessori nei quali ho spiegato come avvicinarsi al Metodo Montessori e su come portarlo in casa, ho parlato anche dell'organizzazione della zona bagno.
L'autonomia del bambino durante la pratica del prendersi cura di sé è molto importante si da quando si è piccoli, ecco perché ho scritto un post ad hoc nel quale potrete trovare l'ispirazione giusta su questo argomento!


GENITORI SOSTENIBILI: RICORDATI DI CHIUDERE SEMPRE IL RUBINETTO

Tra uno shampo ed una insaponata al corpo, tra una spazzolata di denti ed un risciacquo al viso, ricordate sempre di chiudere l'acqua del rubinetto, per poi riaprirlo solo nel momento del bisogno.
Questa azione può sembrare una cosa sciocca ma in realtà oltre a farci risparmiare sulla bolletta, ma si combaatte lo spreco idrico.
Lo sai che quando ti lavi i denti, se lasci il rubinetto aperto, consumi ben 5 litri di acqua al minuto? Ciò significa che se ci laviamo tre volte al giorno i denti, consumiamo la bellezza di 30 litri d'acqua a persona, e ciò vuol dire 120 litri di acqua al giorno in media per famiglia.
E quando fai la doccia? Prova solo ad immaginare. Quindi, ricordati sempre di chiudere i rubinetti!


>> QUESTO POST CONTIENE LINK DI AFFILIAZIONE. CIÒ SIGNIFICA CHE SE FAI CLICK E ACQUISTI QUALCOSA SUL LINK AMAZON, RICEVERÒ UNA PICCOLA COMMISSIONE SENZA NESSUN COSTO AGGIUNTIVO PER TE- LEGGI DI PIù SULLA POLICY <<